Come guadagnare con AirBnB affittando case

Guadagnare con Airbnb affittando o gestendo case: la mia esperienza

Ciao ragazzi!

Se già mi conoscete o seguite il mio canale da un po’ di tempo saprete già che una delle attività che svolgo è anche l’affitto di proprietà su Airbnb.

In questo video quindi andremo a vedere come guadagnare con Aibnb e generare delle entrate extra mettendo in affitto delle case sulla famosa piattaforma e come poter iniziare anche senza una casa di proprietà.

Cosa è AirBnB

Airbnb è una startup della Silicon Valley ed oggi la piattaforma di home-sharing più diffusa. E’ utilizzata da milioni di persone per prenotare vacanze in giro per il mondo con la formula bed and breakfast.

Ad oggi il sito conta oltre 7 milioni di listing in 191 città. Circa 2 milioni di persone soggiornano ogni giorno con Airbnb per un totale di 500 milioni di prenotazioni.

In pratica è l’hotel più grande del mondo senza avere hotel.

Quello che fa in pratica è mettere in contatto viaggiatori con proprietari di case vacanze (e non solo) prendendo una percentuale sull’affitto.

Con Airbnb ci sono due modi per generare dei guadagni:

1- Promuovere la piattaforma e ricevere dei bonus economici da utilizzare per affittare delle case sulla piattaforma (se non hai mai provato Airbnb puoi avere uno sconto sulla prima notte QUI)

2- Mettere in affitto una casa di proprietà o non di proprietà e guadagnare affittando case

Quest’ultima nello specifico è l’opportunità su cui ci concentreremo in questo post.

Affittare una proprietà su AirBNB

Come puoi immaginare mettere in affitto una proprietà con Aibnb offre diversi vantaggi. Il più rilevante è che non dovrai preoccuparti di trovare clienti poiché sarà la piattaforma a farlo per te.

Infatti il vantaggio di Airbnb è che essendo un vero e proprio marketplace ti aiuterà a ricevere prenotazioni e quindi il tuo compito sarà quello gestionale e fare in modo che i tuoi clienti siano soddisfatti.

Infatti, come anche per Amazon, una delle caratteristiche più importanti per un “listing” (così si chiama la pagina con la tua proprietà in affitto) è avere ottime recensioni in modo da essere meglio indicizzato e quindi ricevere altre prenotazioni.

Una delle criticità iniziale è avere la proprietà da mettere in affitto. Se siamo proprietari di case avremo ovviamente un margine maggiori ma possiamo anche iniziare senza avere una casa di proprietà.

Nel mio caso è stato proprio così: ho iniziato gestendo proprietà di altre persone e prendevo una percentuale su ogni prenotazione.

In questo modo puoi iniziare questa attività senza investire denaro e puoi iniziare a creare il tuo profilo airbnb in modo da avere le prime recensioni e costruire un vero e proprio asset online.

LEGGI ANCHE: Come monetizzare con un blog di viaggi e le affiliazioni 

Mettere in affitto una casa su Airbnb anche non di proprietà

Bene ora ti starai chiedendo effettivamente come sia possibile poter mettere in affitto una casa che non ti appartiene.

Ci sono diversi modi per farlo. Il più facile e scontato è quello di iniziare con una proprietà che appartiene ad un parente o un familiare.

In Italia ci sono migliaia di secondo case o “case al mare” che non vengono sfruttate per gran parte dell’anno. L’Italia è fortunatamente uno dei Paesi più visitati al mondo e ci sono milioni di turisti che ogni anno si muovono e affittano con Airbnb anche in periodi dell’anno considerati di bassa stagione.

Se vuoi approfondire questo tema io e Mariela (mia moglie) abbiamo fatto un video in cui affrontiamo alcune delle domande più frequenti quando si inizia questo tipo di attività.

Ti consiglio di vederlo fino in fondo perché diamo parecchi consigli utili.

In alternativa a qualche conoscente potete indagare attraverso portali online di affitto case o gruppi Facebook. Sicuramente avere già una relazione con un proprietario aiuta a rompere una possibile barriera di fiducia iniziale.

E per quanto riguarda il contratto? La forma migliore sarebbe quella innanzitutto di mettere in regola l’immobile per l’affitto su AirBnB e poi firmare un contratto per tutelare entrambe le parti.

Consiglio inoltre di sentire un commercialista per capire meglio quale regime fiscale adottare anche in base al Paese. Ricordo che un’attività come questa può essere gestita anche in remoto e in qualsiasi città del mondo.

Come iniziare a gestire una proprietà su Airbnb

Quali sono quindi i passaggi per iniziare? E’ estremamente importante all’inizio lavorare su:

  • Titolo
  • Descrizione
  • Foto

Questi elementi infatti ti permetteranno di catturare l’attenzione sopratutto in una location particolarmente competitiva ed iniziare ad avere i primi clienti.

Il tuo obiettivo all’inizio non sarà tanto quello di guadagnare ma di costruirti una reputazione e delle recensioni che ti aiuteranno ad avere più prenotazioni e diventare super host 

Questo status ti permetterà infatti non soli di avere più prenotazioni ed essere “avvantaggiato” agli occhi di Airbnb ma anche di poter alzare leggermente i prezzi per via della qualità del servizio.

E nel pratico come è possibile gestire una proprietà?

Ci sono tante piccole e grandi cose da sapere e dover organizzare in questa attività. E’ infatti importante cercare di automatizzare parte dell’attività come check in e check out, pulizie o altri servizi di assistenza.

Ad esempio uno delle soluzione più semplici per permettere ai clienti di entrare in casa al loro arrivo senza essere presenti è mettere un lucchetto esterno come questo 

Una semplice soluzione del genere eviterà di perdere tempo e inutili attese quando arriva un nuovo ospite.

E’ consigliabile anche creare un pdf con delle regole della casa o per rispondere a domande più frequenti che solitamente vengono fatte all’arrivo.

In questo modo potrete inviare via email o lasciare stampato il file con tutte le domande più frequenti.

LEGGI ANCHE: Come guadagnare con Amazon FBA

Guadagnare con Airbnb: generare entrate extra per oltre $100,000

In quanto super-host su Airbnb io e Mariela abbiamo un’esperienza piuttosto ampia come host. Abbiamo iniziato con questa attività nel 2016 e abbiamo testato diversi aspetti di questo business.

Per questo abbiamo create un video di oltre mezz’ora in cui raccontiamo cosa ha funzionato e come abbiamo fatto durante la nostra esperienza.

Ad oggi questo video si trova dentro l’area membri del mio MASTERMIND. Si tratta di un’area membri con decine di video per aiutarti ad avviare un’attività online anche partendo da zero. Se ti interessa approfondire puoi registrarti qui al webinar gratuito e avere la possibilità di accedere al Mastermind alla fine della presentazione.

Intanto puoi vedere qui sotto un altro video girato in una casa affittata su Airbnb alla Bahamas

Oltre alla location fantastiche ti racconto alcuni consigli pratici da considerare quando affitti la prima casa.

Quanto posso guadagnare affittando una proprietà su Airbnb?

Ok ma realisticamente quando puoi aspettarti di guadagnare? Diciamo che dipende da diversi fattori come la località in cui affitti la casa, l’arredamento, la posizione della casa, le dimensioni, i servizi extra offerti.

Realisticamente all’inizio potresti crearti un’entrata extra che può tranquillamente diventare poi un impiego a tempo pieno una volta iniziato a ingranare.

Per questo post è tutto ma spero di averti dato alcuni spunti utili se stai pensando di intraprendere questa attività.

Un saluto dal tuo web mate e a presto!

Vuoi provare AirBnB? Ricevi $40 sulla prima notte gratis: VAI QUI 

Vuoi affittare la tua casa su AirBnB? VAI QUI